Grano e armi dettano la linea

Condividi

Tre grandi multinazionali statunitensi hanno comprato da Zelensky 17 milioni di ettari di ottima terra.
Si tratta di Cargill, Dupont e Monsanto (la quale è formalmente germano-australiana ma di capitale statunitense).

Questo è stato possibile grazie ad una Legge a firma Zelensky del 28 aprile 2020.
Per capire quanto siano 17 milioni di ettari, basti pensare che tutta l’Italia ha 16,7 milioni di ettari di terra agricola.
Insomma, tre compagnie americane si sono comprate in ucraina una superficie agraria utile più vasta dell’intera Italia.
E chi sono gli azionisti di queste tre compagnie?
Sempre loro: Vanguard, Blackrock, Blackstone. Cioè le stesse tre società finanziarie che controllano anche tutte le banche al mondo e tutte le maggiori industrie belliche dell’universo.
Ecco perché mangimi (Cargill e Dupont) e concimi (Monsanto-Bayer) hanno subito aumenti clamorosi sin da prima della guerra: perché sapevano già tutto.

Va ricordato infine che l’industria bellica statunitense è la lobby più potente negli Usa,che ha spesso condizionato le scelte politiche della Presidenza americana.

Non a caso oggi Biden è quello che più di tutti vorrebbe il prolungamento della guerra, come vuole la lobby delle armi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti

Archivio storico

ECONOMIA MISTERI

Ancora una volta, come il bambino della favola di Andersen sull’Economia  diciamo nel silenzio della folla imbambolata: ma il re è nudo! Dove il re sono

Archivio storico

RELIGIONE SCIAMANESIMO

Operazione Socrate Ha senso, vent’anni dopo, rilanciare un libro, portare in dvd un video anch’esso di oltre vent’anni? Che per me la risposta sia si